casearia carpenedo
trasformazione & dintorni

Cibus: la Casearia Carpenedo presenta i nuovi luxury pack

La Casearia Carpenedo partecipa a Cibus, da oggi al 3 settembre, all’interno della speciale area Food Innovation-Start Up, spazio dedicato all’innovazione di prodotto. Un’occasione particolarmente importante per l’azienda trevigiana che presenterà a Cibus i nuovi ed esclusivi luxury pack per alcuni dei suoi formaggi più caratteristici: Blu61, Basajo, BluGins, Dolomitico, cui si affiancherà il resto della gamma dei Formaggi di Cantina. La particolarità di queste confezioni speciali da 150 grammi, equivalenti a 4/5 porzioni di assaggio, sta nella sigillatura, ottenuta grazie all’esclusiva tecnica skin, quasi invisibile, vantaggiosa perché evita gli sprechi e permette un utilizzo immediato. Lo stand dell’azienda ospiterà inoltre il prestigioso marchio Roby Marton Gin, (ingrediente principe del BluGins di Carpenedo) prodotto in una storica distilleria artigianale bassanese seguendo un particolare processo di distillazione e una lunga infusione a freddo delle botaniche naturali.

La Casearia Carpenedo

Riconosciuta come primo laboratorio di affinamento di formaggi in Italia, la Casearia Carpenedo nasce dalla grande visione creativa del suo fondatore, Antonio Carpenedo, fin da bambino animato da una fortissima passione. Quella sviluppata da Carpenedo, lavorando materie prime selezionate con cura e regalando profumi e sentori unici, è una vera e propria arte, una narrazione ogni volta diversa, frutto di una estrema sensibilità e amore per la famiglia e per la vita. La storia dell’azienda ha inizio nei primi del 900 quando Ernesto Carpenedo, padre di Antonio, inizia a lavorare come “casoin” (in dialetto veneto, pizzicagnolo), in un negozio di alimentari a Preganziol (Treviso). Il figlio cresce nella bottega e negli anni 60 inizia a gestire un piccolo caseificio in provincia di Treviso dove, con l’aiuto di un amico tecnico casaro, impara l’arte del formaggio da autodidatta. Nel 1965 Antonio è uno dei primi ad esportare fuori dalla provincia di Treviso e poi in altre regioni la “Casata Carpenedo” oggi conosciuta ed apprezzata come Casatella Trevigiana Dop.

Il ’76 segna l’inizio di un’altra avvincente sfida, quella di affinatore, con la riscoperta di un’antica tradizione contadina della zona del Piave, ossia riporre il formaggio sotto le vinacce durante la vendemmia. E’ allora che si iniziarono a produrre le prime forme di formaggio affinato in vino e vinaccia con il nome di Ubriaco, che diventa un marchio registrato dell’azienda. Da allora Antonio esprime a pieno la sua innata creatività e forte visione trasformando l’azienda nel primo laboratorio di affinamento caseario riconosciuto in Italia. Dall’utilizzo delle vinacce, passa alla sperimentazione di nuovi ingredienti come fieno, foglie di noce, pepe, spezie, birra, liquori e molti altri che oggi compongono il vasto repertorio dei “Formaggi di Cantina”. Oggi l’azienda è guidata dai figli Ernesto, direttore di produzione ed Alessandro, direttore commerciale che con grande impegno e caparbietà sono riusciti ad inserirsi nel mercato internazionale, tanto che i loro prodotti oggi sono presenti in 25 paesi nel mondo.

One thought on “Cibus: la Casearia Carpenedo presenta i nuovi luxury pack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *