trasformazione & dintorni

Simest: 10 milioni di euro per il 49% di Granarolo Usa

Con un investimento di 10 milioni di euro, Simest, società italiana per le imprese all’estero del Gruppo Cdp, ha acquisito una partecipazione del 49% in Granarolo Usa, controllata americana del Gruppo italiano Granarolo. L’operazione è stata effettuata attraverso risorse proprie e con l’intervento del Fondo di Venture Capital, strumento agevolativo che Simest gestisce in convenzione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Le risorse, spiegano dal Gruppo bolognese, contribuiranno alla crescita nell’area nordamericana, in linea con la strategia di sviluppo internazionale e di valorizzazione della filiera italiana del latte. La prima di queste operazioni riguarda l’acquisto di Calabro Cheese, società lattiero casearia specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti freschi, in particolare ricotta.

Il Gruppo Granarolo (77,48% Consorzio Granlatte, 19,78% Intesa Sanpaolo, 2,74% Cooperlat), riunisce oltre 600 allevatori produttori di latte, un’organizzazione di raccolta della materia prima alla stalla effettuata con 70 mezzi, 720 automezzi per la distribuzione, che movimentano 850 mila tonnellate/anno e distribuiscono quotidianamente in circa 50mila punti vendita. Il Gruppo comprende due realtà diverse: la cooperativa di produttori di latte Granlatte, che opera nel settore agricolo e raccoglie la materia prima, e una società per azioni, Granarolo, che trasforma e commercializza il prodotto finito e conta 11 siti produttivi dislocati sul territorio nazionale, due siti produttivi in Francia, tre in Brasile, uno in Nuova Zelanda, uno nel Regno Unito e uno in Germania. Nel 2020 il Gruppo ha realizzato un fatturato di 1.280 milioni di euro, con 2.454 dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.