numeri, trend, fatti

Novembre 2021 da record per l’export di burro made in Usa. Bene il formaggio Ue

Novembre 2021 positivo per le esportazioni di formaggio Ue verso gli Usa, secondo l’analisi Assocaseari del report di Trade Data Monitor. Nel confronto con lo stesso mese del 2020 l’import è cresciuto complessivamente del 17% principalmente per l’origine Ue, nello specifico per il formaggio italiano, quello irlandese e quello francese. Un dato positivo che segue il +14% registrato ad ottobre. L’import di burro, nello stesso periodo, è aumentato dell’89% in confronto al 2020.

Quanto alle esportazioni statunitensi, il formaggio è aumentato del 41% nel confronto con lo stesso mese 2020, con il Messico che ha importato quasi il 70% in più rispetto a novembre 2020. Anche la domanda dalla Corea del Sud e dall’Australia è stata molto forte. Novembre è stato un mese d’oro per l’export di burro statunitense, cresciuto dei ben il 142% rispetto allo stesso mese 2020, con Canada, Corea del Sud e Messico che hanno acquistato volumi molto più elevati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli Stati Uniti continuano a offrire il burro più competitivo a livello globale. Anche le esportazioni di Smp sono state da record, +23% nel confronto fra novembre 2021 e lo stesso mese 2020, sostenute soprattutto dalla domanda messicana e del sud-est asiatico.

One thought on “Novembre 2021 da record per l’export di burro made in Usa. Bene il formaggio Ue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *