dazi usa
trasformazione & dintorni

Usa, export in forte aumento a settembre. Il Canada rallenta gli acquisti dalla Ue

Situazione a due facce per l’export di formaggi europei verso Stati Uniti e Canada: nel primo caso, si registrano importanti tassi di crescita, a settembre 2021, mentre calano gli acquisti canadesi, a tutto vantaggio degli Usa, secondo l’analisi di Assocaseari sulla base dei dati di Trade Data Monitor. Anche sul fronte delle vendite, i due paesi vivono situazioni differenti: notevoli aumenti si registrano per gli Usa mentre il Canada prosegue il calo dell’export di Smp, che negli Stati Uniti continua invece a tirare.

Stati Uniti: cresce l’export di formaggio, burro e butteroil. Bene i formaggi Ue

Le esportazioni statunitensi sono notevolmente aumentate a settembre, con tassi di crescita notevoli soprattutto per formaggio, burro e butteroil. Le spedizioni di formaggio sono aumentate del 20% sett.’21/sett.’20 grazie alla crescente domanda di Messico, Giappone e Cile. L’export di burro è schizzato segnando +110% sett.’21/sett.’20, con notevoli quantitativi destinati ai Paesi Mena, Canada, Australia ed Europa. Il butteroil, che registra addirittura +527% sett.’21/sett.’20, viene spedito principalmente in Cina. Nessun segnale di rallentamento per l’Smp, il prodotto principale in termini di volume, che aumenta del 15% sett.’21/sett.’20; parte di esso viene persino spedito nella Ue. L’export di siero in polvere è aumentato ogni mese dell’anno contro un 2020 record, ma a settembre ha subito un rallentamento, +1% sett.’21/sett.’20. Anche le importazioni statunitensi sono solide, con il formaggio di origine Ue in notevole crescita dopo l’abolizione delle tariffe aggiuntive avvenuta a marzo.

Canada: a settembre sono protagonisti i formaggi Usa

Le importazioni canadesi di formaggio, a settembre 2021, sono state dominate dagli Stati Uniti, che hanno spedito il 42% di merce in più rispetto a settembre 2020 e il 25% in più da inizio anno. L’import di formaggio Ue, invece, a settembre è calato ma nell’intero 2021 ha rappresentato il 60% delle quote di mercato. Continua anche a settembre il calo delle esportazioni canadesi di Smp, -61% genn-sett’21/genn-sett’20. Tuttavia, rispetto allo stesso mese del 2020, il Canada ha spedito il 19% in più di Smp in Algeria e il 164% in più nelle Filippine.

2 thoughts on “Usa, export in forte aumento a settembre. Il Canada rallenta gli acquisti dalla Ue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *