asiago
enti & istituzioni

De.co. Asiago, l’assessore Nicola Lobbia: “Categoricamente esclusi latte e derivati”

La De.co. Asiago non coinvolgerà mai i formaggi. E’ questa, in sintesi, la risposta dell’assessore al Turismo e Agricoltura del comune di Asiago, Nicola Lobbia (in foto), dopo l‘intervento su Insiderdairy del direttore del Consorzio di tutela della Dop, Flavio Innocenzi. “Non c’è alcuna sentenza che determini l’incompatibilità delle De.co. con le Dop, se escludono la categoria di prodotti tutelati dalle denominazione europee. Proprio per questo, abbiamo più volte rassicurato il Consorzio e il suo direttore, Flavio Innocenzi: il disciplinare della De.co. Asiago conterrà in forma esaustiva l’elenco dei prodotti ammessi, escludendo categoricamente il latte e i derivati, quindi anche il formaggio. Pertanto risulta inutile questa presa di posizione a difesa della Dop“, spiega Nicola Lobbia.

Quanto al tema più generale delle De.co., Lobbia aggiunge: “Se il Consorzio e il direttore Innocenzi vogliono contrastare questo istituto, e ovviamente ne hanno diritto, non si capisce perché impegnarsi in una battaglia legale contro la nostra amministrazione, la cui iniziativa non coinvolge in alcun modo i formaggi e l’Asiago”. Lobbia ci tiene anche ad alcune precisazioni circa i rapporti tra il comune dell’Altopiano, il suo territorio e la Dop. “L’istituto delle Dop non rappresenta un diritto di auto attribuzione d’utilizzo esclusivo. Da molti anni condividiamo il nome Asiago, che appartiene alla nostra gente, a titolo gratuito. Il Consorzio e il formaggio Asiago hanno beneficiato e beneficiano dell’immagine e dell’integrità naturale ed ecosostenibile di questo territorio, preservato nel corso dei secoli grazie alla gestione attenta e capace della nostra collettività”.

Infine, l’assessore torna sul tema delle attività promozionali: “L’impegno di Asiago nella valorizzazione della Dop non è mai mancato, prova ne sono le centinaia di servizi e spot televisivi realizzati con il sostegno dei cittadini asiaghesi, senza considerare gli investimenti per realizzare manifestazioni culturali e gastronomiche create, sviluppate e sostenute proprio per valorizzare il formaggio Asiago Dop. Ci dispiace che proprio in occasione di Made in Malga e ancor più alla nostra iniziativa di candidare le Malghe come Patrimonio Mondiale dell’Unesco sia arrivata questa citazione in giudizio, che non fa bene né ad Asiago né al Formaggio Dop. Auspichiamo il ritiro del ricorso al Tar da parte del Consorzio, che rappresenterebbe un segno concreto di attenzione alla nostra collettività“. Sicuramente, è l’auspicio di tutti: ripartire da un dialogo costruttivo sarebbe la cosa migliore, per la causa dell’Altopiano di Asiago e della Dop, patrimoni della storia e della tradizione di enorme bellezza e di grandissimo valore.

One thought on “De.co. Asiago, l’assessore Nicola Lobbia: “Categoricamente esclusi latte e derivati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.