latte
numeri, trend, fatti

Sul mercato mancano latte, crema e polveri. Materia grassa in fermento

Sette giorni interessanti per la materia grassa, secondo l’analisi degli esperti di Assocaseari. Sul mercato nazionale del latte la settimana è stata debole, come è tradizione prima delle festività. Ma, sicuramente, in misura ben minore rispetto gli altri anni, con domanda in calo fino a giovedì e contratti chiusi venerdì intorno ai 0,48 euro/kg partenza. Raccolta di latte stabile. Situazione simile in giro per l’Europa con quotazioni in diminuzione, anche se rimane difficoltà di reperimento. Magro leggermente cedente, sempre intorno agli 0,30 euro/kg.

Scarsa disponibilità per la crema sul mercato. Salgono i bollettini del burro

La crema di latte, nella Ue, risulta stabilmente sui valori della scorsa settimana, con scarsa disponibilità. Buona richiesta di crema di latte nazionale di qualità, con contratti sui livelli della scorsa settimana. Quanto al burro, Kempten questa settimana rileva una variazione in aumento delle quotazioni del burro di centrifuga di ben 0,40 euro/kg sia sul prezzo minimo, oggi 5,70 euro/kg, che sul massimo, 5,90 euro/kg, media tedesca 5,80 euro/kg. Anche l’Olanda balza di 0,30 euro, portandosi a 5,82 euro/kg. La Francia invece, che spesso si distingue dal resto d’Europa, diminuisce la quotazione di 0,14 euro e scende a 5,51 euro/kg. La media a tre di questa settimana è 5,571 euro/kg, quella a due 5,81 euro/kg. Milano aumenta la quotazione del burro di centrifuga di 0,10 uro e si porta a 5,38 euro/kg. Si confermano quindi nei bollettini ufficiali di Germania e Olanda, le offerte che abbiamo evidenziato la scorsa settimana, bollettini che, con queste quotazioni, si avvicinano finalmente al valore del burro prodotto da crema di latte fresca.

Latte in polvere: manca la merce

Le quotazioni del latte in polvere scremato, questa settimana, sono aumentate in tutti e tre i Paesi che teniamo in considerazione, mentre l’intero sale in Germania e Olanda e cala in Francia. Sembra ormai impossibile trovare offerte sul primo trimestre a livelli inferiori a 3.550-3.600 euro//ton reso Nord Italia con difficoltà a reperire merce. Sia per il burro che per il latte in polvere, fornitori preoccupati di poter eseguire i contratti e sono in molti a vedere prezzi in ulteriore aumento. Bollettini del siero in aumento in tutti e tre i Paesi presi in considerazione.

Formaggi, bollettini stabili

Anche questa settimana, in Italia, bollettini nazionali dei formaggi relativamente stabili, con solo un aumento di 0,05 euro a Verona delle voci del Grana Padano fuori sale e stagionato 10/12 mesi e del Provolone Valpadana. Quotazioni medie europee in aumento per il Cheddar, che va a 3,32 euro/kg, il Gouda a 3,76 euro/kg e l’Edamer a 3,84 euro/kg, ma ancora non raggiungono i prezzi di mercato reali sempre stabilmente sopra i 4,00 euro/kg e in ulteriore aumento. L’Emmentaler scende a 4,95 euro/kg.

One thought on “Sul mercato mancano latte, crema e polveri. Materia grassa in fermento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *