enti & istituzioni

Origin: Riccardo Deserti (Parmigiano Reggiano) è il nuovo presidente

Si allunga la lista delle associazioni internazionali guidate da esponenti italiani: l’ultima assemblea di Origin ha eletto alla presidenza Riccardo Deserti (foto), direttore del Consorzio del Parmigiano Reggiano. Un’altra conquista dopo quella dell’europea Eda, presieduta da Giuseppe Ambrosi, e quella della federazione mondiale Fil-Idf, guidata da Piercristiano Brazzale. Ed è anche la prima volta che l’organizzazione internazionale no profit Origin, che dal 2003 rappresenta, 576 indicazioni geografiche di 40 paesi nel mondo, vede alla guida un rappresentante italiano. Deserti, già vicepresidente di Origin Italia e attuale direttore del Consorzio Parmigiano Reggiano, succede al francese Claude Vermot-Desroches, e rimarrà in carica per il prossimo biennio. La prima dichiarazione da presidente contiene già il programma del suo mandato, cioè la volontà di “contribuire alla crescita delle produzioni di qualità ad indicazione geografica quale modello di sostenibilità economica e ambientale a livello globale, con un’attenzione particolare alle specificità dell’Unione Europea. E’ molto importante anche per le singole realtà nazionali. Infatti Origin lavora per far crescere un quadro di regole di tutela a livello mondiale per dare protezione alle singole indicazioni geografiche. Dunque si tratta di un’alleanza in grado di poter curare i nostri interessi. E i nostri interessi sono avere regole per la protezione delle Dop e delle Ig e non essere esposti allo strapotere delle multinazionali, che altrimenti farebbero man bassa nei confronti delle denominazioni”.

Origin, una rete internazionale a protezione delle Ig

Origin, Organization for an international geographical indications network, (organizzazione per una rete internazionale delle indicazioni geografiche), è una organizzazione non governativa senza scopo di lucro, con sede a Ginevra, di cui Origin Italia è membro. Fondata nel 2003, oggi Origin rappresenta circa 575 associazioni di produttori, e altre istituzioni legate alle indicazioni geografiche, di quaranta paesi a livello internazionale. Fra i principali obiettivi di Origin c’è quello di promuovere l’effettiva protezione legale e l’applicazione delle Ig a livello nazionale, regionale e internazionale, attraverso campagne rivolte ai decisori, ai media e al pubblico in generale e anche di promuovere una protezione delle Ig come strumento di sviluppo sostenibile per i produttori e le comunità.

I commenti di Cesare Baldrighi e Nicola Bertinelli

Ovviamente l’elezione è stata salutata da un coro unanime di complimenti, auguri e auspici. Cesare Baldrighi, presidente della sezione italiana di Origin, ha commentato: “Accogliamo con soddisfazione la presidenza italiana di OrigIn con la nomina del nostro vicepresidente Riccardo Deserti. Un ringraziamento sincero va al presidente uscente Vermot-Desroches per l’importante lavoro svolto in questi anni per le Indicazioni geografiche. Congratulazioni a Deserti, persona di elevata esperienza che potrà dare un grande contributo in una fase molto importante per Indicazioni geografiche a livello nazionale, europeo e mondiale. Molte le sfide che ci attendono e molte le opportunità: dalle politiche europee in ottica greenalla tutela delle Ig che passa anche dai nuovi sistemi di etichettatura”. Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio del Parmigiano di cui Deserti è direttore, ha scritto sulla sua pagina LinkedIn: “In questo caso le congratulazioni non sono d’obbligo ma esprimono la mia stima per una persona con cui lavoro da diversi anni. Per la prima volta la presidenza di OrigIn è assegnata ad un’indicazione geografica italiana e questo non farà altro che rafforzare uno strumento di sviluppo sostenibile per i produttori e le comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.