prezzi
numeri, trend, fatti

Ue, mercato trade: poca offerta, tensione sui prezzi e latte stabile a 50 centesimi

Non accenna a cambiare la situazione del mercato trade europeo: anche questa settimana c’è carenza d’offerta e conseguente tensione sui prezzi, secondo l’analisi di Lorenzo Petrilli ed Emanuela Denti di Assocaseari. E, come se non bastasse, i costi continuano ad aumentare. Si registra una quasi totale mancanza di disponibilità in alcune delle più importanti nazioni produttrici di latte della Ue, con prezzi che viaggiano stabilmente dai 0,50 euro/kg partenza. Stessa situazione per il magro, con quotazioni intorno ai 0,30 euro/kg. Prezzi stabili nel mercato italiano. Richieste su crema Ue in ulteriore aumento, con quotazioni dagli 0,30 euro/kg a salire franco arrivo nord Italia.

Burro: salgono ancora i bollettini. Ma non quanto la crema

Aumenta, anche se in misura minore rispetto all’eccezionale incremento della scorsa settimana, il bollettino del burro di centrifuga di Kempten che sale di 0,05 euro sia il prezzo minimo, oggi a 5,25 euro/kg, sia il massimo, a 5,45 euro/kg; prezzo medio tedesco: 5,35 euro/kg. L’Olanda cresce di 0,12 euro e si porta a 5,34 euro/kg. Invariata, invece, la Francia, che resta a 5,00 euro/kg. La media a tre di questa settimana è 5,23 euro/kg, quella a due 5,345 euro/kg. L’ultima quotazione del burro di centrifuga di Milano è a 5,23 euro/Kg. Tutti valori ancora ben lontani dalla valorizzazione della crema a burro.

Mercato trade, polveri: cresce lo scremato per uso zootecnico

In leggero aumento il latte in polvere scremato per uso alimentare solo in Germania e quello per uso zootecnico in tutti e tre i Paesi presi in considerazione; in Francia, lo scremato per uso alimentare diminuisce mentre in Olanda resta invariato. L’intero aumenta in Germania e Olanda, resta invariato in Francia. Le quotazioni del siero restano invariati nei tre principali Paesi che teniamo in considerazione.

Formaggi: in aumento le quotazioni Ue

I bollettini nazionali dei formaggi restano invariati. Quotazioni medie europee in aumento per il Gouda a 3,46 euro/kg e l’Edamer a 3,49 euro/kg, stabili per il Cheddar, a 3,28 euro/kg, che rimangono però ancora ben lontane dalle reali quotazioni di mercato, molto al di sopra dei 4,00 euro/kg. L’Emmentaler scende a 4,91 euro/kg.

One thought on “Ue, mercato trade: poca offerta, tensione sui prezzi e latte stabile a 50 centesimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.