enti & istituzioni

Grana Padano: produzione di settembre a +4,96%. Il Consorzio: “vendere il latte in esubero”

La consueta nota di aggiornamento mensile del Consorzio di tutela del Grana Padano segnala, per settembre, una produzione del +4,96%, che porta il totale dei primi nove mesi 2021 a +0,16%. Una crescita importante ma che non deve trarre in inganno: il confronto è con il dato di settembre 2020, quando la produzione era calata del 3,22% rispetto all’anno precedente. La situazione complessiva si mantiene stabile, anche grazie ai buoni risultati del canale retail nel mese di agosto e all’andamento più che positivo dell’export. Cresce il magazzino dello stagionato, soprattuto per via delle marchiatura del Riserva, ma per il prodotto giovane i magazzini non registrano sovrabbondanza. A tal proposito, per mantenere il trend produttivo e viste le quotazioni dello spot, la direzione del Consorzio invita i propri soci a vendere il latte in esubero e, in generale, ad usare prudenza. Una decisione che, come in passato, non mancherà di mostrare i suoi effetti sul mercato. In generale, la previsione del Consorzio, per i mesi a venire, è di sostanziale stabilità.

Grana Padano Riserva a +46,7%. Il Consorzio spinge le vendite natalizie del retail

Ad essere pieni, nella filiera Grana Padano, sono i magazzini dello stagionato, a causa dell’incremento della marchiatura Riserva, cresciute del 46,7%, per un totale di 104.397 forme in più rispetto al 2019. Proprio in virtù di questi dati, l’Ente sta attuando quello che definisce uno ‘stimolo consortile’ verso il retail, per favorire vendite aggiuntive di Grana Padano Riserva entro Natale.

La produzione di agosto: +3,51%. Boom del grattugiato

Ad agosto la produzione di Grana Padano Dop è cresciuta del 3,51% sul 2020 mentre le forme grattugiate sono aumentate del 15%. Un incremento legato alle dinamiche di mercato del latte spot e che preannuncia quello poi registrato a settembre. Progresso anche per i formati di Grana Padano ad elevato contenuto di servizio come il grattugiato, sempre più richieste dal consumatore. Come ha sottolineato il direttore generale del Consorzio di tutela, Stefano Berni, si tratta di una crescita mensile legata che riguarda le forme intere e gli sfridi per un totale di 144.203 forme destinate alla grattugia. L’aumento degli sfridi (+11%) è un indicatore delle buone performance di vendita del porzionato in crosta. Da gennaio ad agosto 2021 il Grana Padano grattugiato ha recuperato lo scivolone di gennaio ed è cresciuto del 2,55% rispetto allo stesso periodo del 2020, per un totale di oltre 1,1 milioni di forme grattugiate.

One thought on “Grana Padano: produzione di settembre a +4,96%. Il Consorzio: “vendere il latte in esubero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.