numeri, trend, fatti

Italiani e formaggi: un amore da primo posto

Quali sono gli alimenti più acquistati dagli italiani nell’annus horribilis 2020? Semplice: latticini e formaggi. Freschi o stagionati, a libero servizio o tagliati freschi al banco taglio, sono stati loro i veri protagonisti del nuovo carrello covid. Nei primi dieci mesi del 2020, secondo i dati Ismea-Nielsen diffusi da Assolatte, formaggi e latticini sono cresciuti dell’8,4% rispetto allo stesso periodo del 2019. Rappresentando, con un’incidenza del 13,9%, la prima voce nella spesa alimentare delle famiglie. A beneficiare di questo new deal sono tutte le categorie: i confezionati, che rappresentano il 57% del mercato, crescono del 9,2%. Ma anche i prodotti venduti al banco taglio registrano una crescita del 6%. A guidare la classifica sono i formaggi a pasta dura (quota del 19%), cresciuti del 9,7%. In aumento anche il sofferente comparto del latte, che complessivamente cresce del 5,1% (grazie soprattutto all’Uht) e dello yogurt, che chiude a +4,3%.

One thought on “Italiani e formaggi: un amore da primo posto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *