enti & istituzioni

Veronafiere: Maurizio Danese nominato nuovo amministratore delegato

Cambio di guardia al vertice di Veronafiere. La notizia era già nell’aria da qualche giorno: fin da dopo il rinnovo del CdA e il passaggio di testimone alla presidenza all’ex senatore Federico Bricolo, che nel prossimo triennio 2022–2025 guiderà Veronafiere. E oggi giunge anche l’ufficializzazione: la SpA scaligera sceglie la strada della continuità aziendale e ieri, all’unanimità, i membri del Consiglio d’Amministrazione hanno nominato nuovo amministratore delegato Maurizio Danese, già ai vertici della SpA di viale del Lavoro dal 2015 a maggio 2022.

Una decisione attesa, ma che si pensava che si sarebbe atteso fin dopo l’elezione del nuovo sindaco di Verona per renderla nota. Il comune scaligero, infatti, detiene il 39,483% della compagine societaria di Veronafiere SpA, affiancato da Fondazione Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona (24,078%), Camera di Commercio di Verona (12,985%), Cattolica Assicurazioni (7,075%), Banco Bpm SpA (7,009%), Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario (5,379%), Provincia di Verona (1,401%), Intesa Sanpaolo SpA (1,354%), Banca Veronese Cooperativo di Concamarise (0,883%), Immobiliare Magazzini Srl (0,188%) e Regione Veneto (0,161%).

Nuovi vertici per Veronafiere: chi è l’ex presidente Maurizio Danese

Veronafiere Spa, a livello di Gruppo, nel 2021 ha generato un fatturato pari a 73,6 milioni di euro (senza i contributi sarebbe stato di 42,4 milioni di euro con un incremento del 14% sul 2020), con un Ebitda positivo per 18 milioni di euro e un risultato netto di Gruppo pari a 4,2 milioni di euro. 

Al suo vertice, nel segno della continuità, giunge ora Danese, in veste di amministratore delegato. La nuova figura è prevista dalle modifiche allo Statuto volute dai Soci e approvate nell’assemblea nel febbraio scorso. Assieme al Consiglio di amministrazione, Veronafiere garantirà il bilanciamento adeguato con le altre figure manageriali e la salvaguardia del patrimonio di esperienze nelle relazioni politico-istituzionali e nelle industry rappresentate.

Maurizio Danese, come detto alla guida di Veronafiere SpA dal 2015 e per due mandati, è presidente Aefi (Associazione Esposizioni e Fiere italiane) e vicepresidente Pregis SpA.

Chi è Maurizio Danese, l’ex presidente e nuovo amministratore delegato Veronafiere SpA, realtà oggi guidata da Federico Bricolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.