Extra

Il Fiorino “vola” sui mercati internazionali e presenta il Cacio di Giove

Tra i protagonisti dell’edizione 2022 di Cibus, a Parma, anche il Caseificio Il Fiorino. L’azienda casearia di Roccalbegna, all’interno dello stand (C038) nel padiglione 2 sta accogliendo buyer, esportatori e clienti provenienti da tutto il mondo. E nell’anno del 65simo anniversario presenta alla platea internazionale giunta in fiera la sua ultima creazione: il Cacio di Giove, pecorino aromatizzato allo zafferano purissimo di Maremma in stimmi sui quali Angela Fiorini e Simone Sargentoni puntano moltissimo.

Il Fiorino cresce e continua a parlare tutte le lingue del mondo 

È una novità, quella lanciata in occasione di Cibus, che conferma anche la volontà di proseguire nella propria crescita da parte della realtà di Roccalbegna.

“Dopo il grande successo ottenuto a Taste con il Cacio di Afrodite”, sottolinea Angela Fiorini, proprietaria de Il Fiorino che guida insieme al marito Simone Sargentoni, “oggi siamo a Cibus per presentare, accanto ai nostri formaggi storici, un’altra novità: il Cacio di Giove, pecorino maturo allo zafferano che, grazie alle sue caratteristiche e alle eccellenze delle materie prime usate, siamo sicuri otterrà un grande successo”.

Il Cacio di Afrodite, presentato a marzo in occasione di Taste sempre nell’ambito delle celebrazioni del 65simo anniversario dell’azienda, è un pecorino semicotto frutto di un lungo e appassionato lavoro di maturazione e stagionatura che punta a farlo entrare nell’olimpo dei formaggi più rinomati de Il Fiorino, a partire dalla Riserva del Fondatore fino al Cacio di Venere e al Cacio di Caterina.

“Negli ultimi 15 anni Il Fiorino è cresciuto moltissimo”, conclude Angela Fiorini. “Siamo orgogliosi che oggi i nostri formaggi siano richiesti nelle gastronomie, nelle piccole boutique del gusto e nei migliori ristoranti di tutto il mondo. Dall’Italia siamo oramai ovunque in Europa, in Usa e stiamo crescendo in Canada e si sta sviluppando il mercato orientale, portando insieme ai nostri pecorini la Maremma e il meglio della Toscana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *