enti & istituzioni

Think Milk, Taste Europe, Be Smart: le nuove forme del latte secondo Alleanza delle Cooperative

Cambiare forma e look al latte per proporsi al consumatore con una nuova identità, più contemporanea, giocosa e gioiosa. E’ questo l’obiettivo della campagna ‘Think Milk, Taste Europe, Be Smart’ di Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, presentata in anteprima durante il Vanity Fair Stories, il festival di Vanity Fair andato in scena lo scorso weekend. Il progetto “Think Milk, Taste Europe, Be Smart!”, partner dell’edizione 2021, è stato protagonista di un talk, per raccontare il lato più inaspettato e “smart” dei prodotti lattiero caseari. Durante l’incontro il fotografo Paolo Castiglioni, autore degli scatti, ha svelato l’obiettivo della campagna: “Per questo progetto ci siamo allontanati dalla nostra comfort zone per esplorare un mondo nuovo, inusuale, che abbiamo ricostruito grazie a forme, colori e oltre 150 diversi complementi di scena che rimandano al quotidiano ma anche all’immaginario. Gli scatti, 25 in totale, si prestano a una lettura multilivello, con molta ironia, geometrie, cromie, e un giusto mix fra elementi antropologici e naturali”. La campagna nasce all’interno dell’omonimo progetto triennale “Think Milk, Taste Europe, Be Smart!” promosso dalla filiera lattiero casearia dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, realizzato da Confcooperative e cofinanziato dalla Commissione europea.

Giovanni Guarneri, Coordinatore settore lattiero-caseario di Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, si è soffermato sulle finalità del progetto: “Think Milk, Taste Europe, Be Smart si inserisce in un percorso strutturato e continuativo, fortemente voluto dalle cooperative del settore lattiero caseario, che nasce dalla consapevolezza di dover comunicare in modo diverso i nostri prodotti. Questo shooting segna un vero e proprio rilancio dell’immagine del settore, verso un posizionamento che punta a dare valore al prodotto europeo e a rivolgersi in maniera diretta ai nostri diversi target di riferimento, soprattutto più giovani. Volevamo un’immagine più in linea con gli stili di vita contemporanei, vicina a chi fa sport, chi viaggia, chi segue i trend, chi vive online, chi è più attento alla sostenibilità e all’ambiente, valori insiti nei prodotti lattiero caseari comunitari e su cui la filiera sta compiendo un grandissimo sforzo”. I social saranno lo strumento di comunicazione e informazione privilegiato, anche grazie alla collaborazione con alcuni influencer. Gli scatti saranno pubblicati sul portale del progetto e sui canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.