enti & istituzioni

Provolone Valpadana Dop: presentata la nuova campagna triennale di promozione

“Choose your taste, sweet or spicy, only from Europe”. E’ questo il titolo del nuovo progetto promosso dal Consorzio Tutela Provolone Valpadana, presentato in anteprima alla stampa ieri, durante un press dinner al ristorante Moebius di Milano. La campagna promozionale della Dop, che gode del co-finanziamento dalla Commissione europea, si propone di migliorare il grado di riconoscibilità dei prodotti a marchio europeo e aumentarne i consumi. La presentazione alla stampa è stata arricchita della cucina dello chef Enrico Croatti (in foto), due stelle Michelin all’attivo, che ha interpretato con la sua cucina creativa e sperimentale le due anime del Provolone Valpadana Dop in un menù ideato ad hoc, con portate come il Crudo di seppia nostrana e fonduta di Provolone Valpadana Dop dolce fino alla Blueberry Cheesecake al Provolone Valpadana Dop piccante.

Provolone Valpadana Dop: obiettivo 54 milioni di contatti

Protagonista del progetto, ovviamente, è il Provolone Valpadana Dop, un formaggio che fa della versatilità il suo punto di forza e il focus della strategia comunicativa del progetto. Interlocutore privilegiato è il consumatore “responsabile d’acquisto”: fra i 25 e i 50 anni, evoluto, curioso, esigente. “Il Provolone Valpadana è un formaggio con una fascia di clientela ben definita e in costante aumento – afferma il presidente del Consorzio, Libero Stradiotti. “Per questo, il Consorzio si è sempre speso per adeguarsi agli indirizzi della politica comunitaria e stiamo perseguendo con decisione i trend che il consumatore richiede, oltre alla tradizionale qualità: tracciabilità, etichettatura, carbon footprint e sostenibilità. Una scelta per noi naturale perché questi valori sono nel nostro Dna. Aspettare passivamente che il mercato di imponga delle scelte non è mai una strada vincente”. L’obiettivo del progetto è molto ambizioso: raggiungere, in tre anni, 54 milioni di contatti e rendere ben 3 milioni di consumatori più informati e consapevoli dei valori che si celano dietro al marchio Dop. La campagna, che si rivolge all’intero territorio nazionale, si prefigge di incrementare inoltre la popolarità e il consumo di questo prodotto anche in quelle zone e regioni in cui non è abituale l’uso, mettendo l’accento sulle due diverse tipologie della Dop, spiegandone caratteristiche, uso ideale e modalità di preparazione. I “comunicatori” sono il secondo fondamentale target di progetto.

Le iniziative previste: dai social allo spot tv, passando per influencer ed eventi

Tante le iniziative di divulgazione e sensibilizzazione in programma nel prossimo triennio, sui media tradizionali, sul web e sui social. Per questo, sono già online il sito e gli account Instagram (@SweetOrSpicyCheeseFromEU) e Facebook. Oltre alle azioni continuative di ufficio stampa, pubbliche relazioni e advertising, online e offline, anche attraverso la realizzazione di spot Tv, sono previste collaborazioni con influencer e con l’Associazione Italiana Food Blogger, oltre ad un’articolata strategia multimediale che prevede anche una web serie e numerosi eventi in presenza. Il progetto sarà presentato in alcune delle più importanti manifestazioni culturali o di settore come Cibo a Regola d’Arte, la Milano Fashion Week e la Mostra del Cinema di Venezia. Il centro e sud Italia ospiteranno invece gli eventi del format originale Provolone Valpadana Dop Sweet & Spicy Night Out, in programma a Roma nel 2022 e a Napoli nel 2023.

Le cifre del Provolone: vendite a +3%, nel 2020

Il Consorzio del Provolone Valpadana associa 11 caseifici produttori e circa 700 aziende agricole autorizzate a conferire latte. Nel 2020 sono state oltre 70mila le tonnellate di latte conferito per un totale di circa 7.300 tonnellate di Provolone Valpadana prodotto e più di 5.200 tonnellate di commercializzato, con un incremento del 3% rispetto all’anno precedente. E anche il primo semestre 2021 ha confermato il trend positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *