ceta canada
enti & istituzioni

Ceta: l’amministrazione dei contingenti di formaggio preoccupa la Ue

Nei giorni scorsi l’Ustr (United States Trade Representative) ha istituito un panel di risoluzione delle controversie ai sensi dell’articolo 31 dell’Usmca, l’accordo tra Stati Uniti, Canada e Messico, sostituto del Nafta, annunciato nel 2018 e in vigore dal 1° luglio 2020. A spingere gli Stati Uniti ad attivare il sistema di risoluzione del Wto è la decisione unilaterale del governo canadese di limitare alcuni suoi contingenti tariffari ai trasformatori canadesi e agli “ulteriori trasformatori”, riducendo di fatto il valore dei contingenti tariffari in mano agli esportatori statunitensi. Un contenzioso che non riguarda però solo gli Usa ma, indirettamente, interessa anche l’Unione Europea poiché, come segnalato da Assocaseari, vi sono analoghe preoccupazioni per l’amministrazione del contingente di formaggio Ue nell’ambito del Ceta, cioè il trattato internazionale che sancisce l’accordo commerciale di libero scambio tra Canada e Unione europea, in vigore in forma provvisoria dal 2017 e ancora in attesa della ratifica definitiva da parte dei paesi dell’Unione. Un accordo fondamentale sulla cui applicazione, però, si erano già registrate alcune difficoltà, soprattutto all’indomani della sua entrata in vigore. Una preoccupazione che cade in un momento particolare, con tutte le attese per la ripresa dell’Horeca nel mondo e i dati postivi per l’export dei formaggi verso il Canada, dopo i cali del 2019.

Ceta e accordi internazionali: cosa sono i panels

La risoluzione delle controversie in seno all’Organizzazione Mondiale del Commercio è affidata all’Organo di conciliazione, in inglese Dispute settlement body, che ha proprio la competenza di risolvere eventuali dispute che potrebbero sorgere tra gli stati membri dell’Omc e si articola in due gradi di giudizio. Il primo grado è rappresentato proprio dai cosiddetti Panels, organi formati da esperti che hanno funzione conciliativa e giurisdizionale, possono cioè cercare di far raggiungere un accordo alle parti oppure emettere sentenze in caso di fallimento della conciliazione. Agli organi di secondo grado si possono appellare le parti per fast riesaminare una sentenza emessa dai panels. Le funzioni svolte dagli organi di primo e di secondo grado sono solo tendenzialmente giurisdizionali, in quanto ci può sempre essere un’intervento del dispute settlement body, organo politico posto a capo del sistema di risoluzione delle controversie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *