trasformazione & dintorni

Comellini: marchio LFree anche per Casatella e formaggio di Castel San Pietro

Dopo lo Squacquerone senza lattosio, Caseificio Comellini certifica con il marchio Lfree nella sua variante azzurra lactose-free anche la Casatella e il Formaggio di Castel San Pietro. Si tratta di due specialità senza lattosio che, grazie anche al l’utilizzo del caglio vegetale estratto dal cardo selvatico, portano sul mercato formaggi innovativi con lo stesso sapore di quello tradizionale.

A ulteriore garanzia per i consumatori, a partire da quest’anno, Caseificio Comellini scelto di intraprendere il percorso di certificazione dei propri formaggi delattosati con il Marchio Lfree, l’unica certificazione riconosciuta a livello italiano europeo ed internazionale che garantisce i prodotti lactose free, senza lattosio.

L’iter di certificazione con il Marchio Lfree ha comportato le verifiche documentali, la visita ispettiva da parte dell’Ente di certificazione accreditato CCPB e le prove analitiche eseguite sul prodotto finito. Tutto questo processo ha quindi confermato l’assenza di lattosio ben al di sotto del limite ministeriale, arrivando ad un contenuto residuo inferiore a 0,001%.

Luca Comellini, Amministratore delegato di Caseificio Comellini, commenta: “Si amplia la gamma dei formaggi certificati Lfree come ulteriore tassello che convalida un processo di produzione innovativo nel rispetto della tradizione, garantendo al consumatore qualità, affidabilità, sicurezza e una corretta informazione. I nostri prodotti senza lattosio sono nati per andare incontro esigenze alimentari di chi è intollerante o vegetariano, ma sono buoni per tutti e costituiscono un’alternativa più leggera e gustosissima, perché mantengono intatti i sapori e gli aromi dei formaggi tradizionali”.

Casatella e Castel San Pietro: due formaggi delattosati tipicamente emiliano-romagnoli

La Casatella senza lattosio, nel formato da 280 grammi, è un formaggio fresco con una una pasta cremosa, fondente in bocca, e un sapore dolce e leggero. Nella sua versione delattosata è lavorata con latte vaccino pastorizzato, fermenti selezionati, sale e caglio vegetale prodotto dal cardo selvatico, per offrire un autentico tripudio di gusto e leggerezza.

Il Formaggio di Castel San Pietro delattosato affonda le sue radici in un antica ricetta locale. Frutto di una breve stagionatura, che gli conferisce una bucciatura appena accennata, questo formaggio racchiude un cuore morbido e lo stesso aroma di burro fresco della versione tradizionale, unendo innovazione e antica arte casearia per stupire il palato con una bontà tipicamente emiliano-romagnola adatta a tutti.

la castella e gli altri delattosati Comellini
La gamma senza lattosio certificata di Caseificio Comellini

Nel complesso, la linea senza lattosio di Caseificio Comellini, di cui fanno parte Squaquerone, Casatella, Formaggio di Castel San Pietro e Stracchino, è innovazione nel rispetto della tradizione casearia emiliano-romagnola. Formaggi ottenuti dalla lavorazione del latte proveniente per lo più da piccoli allevamenti della zona di Castel San Pietro Terme, delattosati in caldaia e coagulati grazie all’utilizzo del caglio vegetale estratto dal cardo selvatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *