trasformazione & dintorni

Lo Squacquerone senza lattosio di Caseificio Comellini ottiene il Marchio Lfree

Lo Squacquerone senza lattosio di Caseificio Comellini ottiene il Marchio Lfree, nella sua variante azzurra lactose-free. Ulteriore garanzia per il consumatore che si aggiunge agli impegni di qualità e artigianalità dell’azienda: Lfree, infatti, è l’unica certificazione italiana, europea ed internazionale che garantisce i prodotti senza lattosio.

Lo Squacquerone, prodotto di punta di Caseificio Comellini, nella versione senza lattosio è disponibile nel formato da 280 grammi e ottiene il Marchio Lfree azzurro Lactose-Free con un contenuto residuo <0,01%. Apprezzato e conosciuto per la sua scioglievole cremosità, lo Squacquerone Comellini è realizzato con latte fresco 100% italiano e con l’utilizzo di fermenti lattici autoctoni, sviluppati internamente al caseificio.

L’iter di certificazione con il Marchio Lfree ha comportato verifiche documentali, una visita ispettiva da parte dell’Ente di certificazione accreditato Ccpb e le prove analitiche eseguite sul prodotto finito, che hanno confermato l’assenza di lattosio ben al di sotto del limite ministeriale poiché il contenuto residuo è inferiore allo 0,01%. La certificazione, nei prossimi mesi, sarà estesa anche ad altre referenze di Caseificio Comellini idonee alla dieta senza lattosio.

“La certificazione Lfree premia la sfida intrapresa quando abbiamo investito e scommesso sulla nuova linea di formaggi delattosati: prodotti che mantengono intatti i sapori e gli aromi dei formaggi tradizionali, andando incontro alle esigenze alimentari di chi è intollerante o vegetariano ma non vuole rinunciare al piacere del buon formaggio”, ha commentato Luca Comellini, amministratore delegato dell’azienda.

Caseificio Comellini: tre formaggi tradizionali nella gamma senza lattosio

La linea senza lattosio di Caseificio Comellini è realizzata nel rispetto della tradizione casearia emiliano-romagnola. I formaggi sono ottenuti solo dalla lavorazione del latte proveniente per lo più da piccoli allevamenti della zona di Castel San Pietro Terme, delattosati in caldaia e coagulati grazie all’utilizzo del caglio vegetale estratto dal cardo selvatico. Oltre allo Squaquerone, fanno parte della gamma dei delattosati anche: Stracchino, Casatella e Formaggio di Castel San Pietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.