latte
numeri, trend, fatti

Ue, le previsioni a breve termine della commissione: raccolta latte a -0,6%. Consumi in lieve aumento (+0,3%)

Non sono confortanti, sul fronte dei costi e della produzione, le ultime previsioni per i mercati agricoli Ue pubblicate dalla commissione europea. Le prospettive a breve termine della Commissione mostrano infatti che l’invasione russa dell’Ucraina, e la conseguente guerra in corso, continuano a influenzare i mercati globali e continueranno a farlo, rappresentando una grave minaccia per la sicurezza alimentare. Nonostante i prezzi record di latte e prodotti lattiero caseari, il report del governo Ue rivela che i margini per gli agricoltori rimangono limitati a causa dell’alto costo degli input, mangimi ed energia in particolare, e della logistica Pertanto, la commissione prevede che le consegne di latte nell’Unione europea diminuiranno dello 0,6% a causa della combinazione di diversi fattori, tra cui condizioni meteorologiche primaverili sfavorevoli, alimentazione ridotta a causa degli elevati costi dei mangimi e riduzione del numero dei capi allevati.

Dal punto di vista dei consumi, in particolare di formaggi, le previsioni della commissione Ue mostrano un moderato ottimismo. Nonostante la raccolta di latte inferiore, infatti, i consumi potrebbero registrare una leggera crescita, secondo il report, aumentando del + 0,3%, così come la produzione di formaggio (+0,5%), favorita dai prezzi competitivi sul mercato mondiale, a scapito di altre destinazioni meno remunerative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *