enti & istituzioni

Slow Food, nuova governance: Carlin Petrini non è più presidente

Cambio della guardia ai vertici di Slow Food. L’ottavo congresso internazionale, che si è svolto a Pollenzo (Cuneo), ha sancito una nuova fase storica per l’associazione fondata da Carlin Petrini più di trent’anni fa. Gli oltre 50 delegati presenti, provenienti dai cinque continenti, che si sono riuniti nella sede dell’Università di Scienze Gastronomiche, hanno infatti rinnovato in toto il Consiglio di amministrazione, nominando alla guida di Slow Food un nuovo presidente: l’imprenditore agricolo, agronomo ed educatore ugandese Edward Mukiibi (in foto).

Classe 1986, Mukiibi è laureato in Agricoltura e gestione del territorio presso la Makerere University di Kampala, in Uganda, e ha conseguito un Master in Gastronomia proprio all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Il movimento Slow Food coinvolge attualmente 160 paesi nel mondo e organizza, tra l’altro, la manifestazione Cheese, dedicata ai formaggi a latte crudo, che si tiene ogni due anni nelle vie della cittadina di Bra (Cn). I delegati riuniti a Pollenzo, oltre alla nuova governance, hanno anche deliberato il passaggio di Slow Food dalla forma associativa a quella di Fondazione di partecipazione Ets, riconosciuta dallo Stato italiano come Ente del Terzo Settore, che permette la partecipazione di una pluralità di soggetti, sia pubblici che privati, che ne condividono le finalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *