trasformazione & dintorni

Tutti gli occhi su Arborea. Si muovono in tre

Acque agitate in terra di Sardegna, nel mondo caseario. Arborea, ‘l’isola felice delle mucche’ che si trova dove, prima del regime fascista, era tutta palude, sarebbe “su piazza”. O meglio, nel mirino di alcuni importanti compratori. Ma come mai in tanti stanno mettendo gli occhi su un gioiellino come Gruppo Arborea, patrimonio sardo dal 1956?

L’azienda starebbe fronteggiando, e il condizionale è d’obbligo, alcune difficoltà: che siano state le complicazioni della pandemia, oppure che si tratti di qualche mossa “avventata”, come l’aver puntato e investito in maniera importante sul mercato cinese, o ancora il peso delle tre acquisizioni del 2018 (Fattorie Girau, Caplac e Trentinalatte), senza ovviamente escludere la somma di questi fattori, pare proprio che il Gruppo sardo, nel 2021, stia navigando dentro un mare in tempesta. Non sorprende, quindi, che ci siano già state alcune mosse sullo scacchiere. In alcuni case proposte concrete: d’altronde, Arborea rappresenta sicuramente un’azienda e un brand che fanno gola.

Ma chi sono i possibili investitori “interessati” che in queste avrebbero attivato un filo diretto con il Campidano di Oristano? Al momento di scrivere queste righe, secondo quanto risulta a Insiderdairy, ci sarebbero ben tre importanti “giocatori” che sono già scesi in campo. Tra la Via Emilia e l’imbarco per la Sardegna non ci sono poi così tanti chilometri, ma c’è di che sbizzarrirsi. A partire da Bologna, caso di specie che prefigurerebbe un’operazione ‘cooperativa su cooperativa’. Risalendo invece la Pianura, per dire ad esempio da Reggio Emilia a Milano, la strada che il gruppo sardo potrebbe “imboccare” sarebbe quella del mondo dell’industria di trasformazione. La situazione logicamente è molto fluida. Secondo qualche attento osservatore serve anche pazienza. Vedremo. Un dato è certo: Arborea richiede grande capacità di investimento e non è alla portata di tanti player. Ma non è difficile capire, guardando al recente passato, chi ha in questo momenti i fondi, la volontà e la forza di fare acquisizioni. Anche perché non ne ha fatto mistero.

One thought on “Tutti gli occhi su Arborea. Si muovono in tre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *