latte
trasformazione & dintorni

Il 54% degli italiani consuma prodotti plant-based

Il 54% degli italiani, cioè oltre uno su due, dichiara di consumare cibi e bevande plant-based, mentre il 21% lo fa abitualmente. E nei prossimi 6-12 mesi, il 16% degli italiani intende aumentare ancora la spesa per l’acquisto di prodotti con proteine vegetali. E’ quanto rileva il gruppo prodotti a base vegetale di Unione Italiana Food che, in una nota, spiega come, nel periodo post pandemia, il consumo di questi prodotti abbia continuato a crescere: secondo i dati Iri 2021, diffusi da Unione Italiana Food, il comparto plant-based, nel suo complesso, lo scorso anno ha registrato un incremento del +9,9%. D’altronde, lo si vede anche dando uno sguardo agli scaffali e agli assortimenti di ristoranti, pizzerie, bistrot: è davvero difficile ormai non trovare nei menu, o nei frigoriferi degli italiani, prodotti e piatti plant-based di varia natura.

Un trend confermato anche nei primi sei mesi del 2022, in cui la crescita del comparto sembra essersi consolidata mettendo a segno ancora un +0,7%. Ma sono alcune specifiche categorie merceologiche ad aver registrato un autentico boom: +24,6% per burger e piatti pronti plant-based; +13,7% per salse e condimenti; +9,6% per le bevande vegetali. Dati sicuramente significativi, che parlano di un trend in costante ascesa. Resta da vedere, nei prossimi mesi, se l’inflazione e le difficoltà legate agli aumenti energetici avranno un riflesso su questa categoria di prodotti, generalmente più costosi delle proteine animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.