trasformazione & dintorni

Plant based: Lactalis converte uno stabilimento per la produzione di latte, in Canada

Lactalis convertirà un impianto per la produzione di latte, in Canada, in uno stabilimento dedicato ai prodotti plant based. Il polo di Sudbury, in Ontario, cesserà infatti le sue attuali attività nel settore del latte a causa della “non redditività nel mercato del latte fluido” a livello locale per orientarsi sui plant based, le alternative vegetali ai lattiero caseari.

Lactalis Canada detiene i marchi Cracker Barrel, Black Diamond, Balderson e Astro, mentre la sua offerta di plant based comprende attualmente prodotti come Sensational Soy, margarina Lactantia e le alternative allo yogurt a base di cocco a marchio Siggi’s.

Mark Taylor, presidente e ceo di Lactalis Canada, ha dichiarato: “Sebbene il nostro core business sia il settore lattiero caseario, in qualità di leader dell’innovazione e come dimostrato dalla nostra prossima espansione nel settore vegetale, seguiamo costantemente il consumatore e cerchiamo continuamente opportunità per innovare e rispondere alle il mercato. Il nostro scopo è arricchire e coltivare la vita dei canadesi e questo vale per la nostra nuova offerta, che fornirà ai consumatori prodotti complementari di alta qualità a base vegetale che beneficeranno delle nostre attuali capacità e capacità, nonché della nostra esperienza di lunga data nel settore lattiero caseario”.

Lactalis Canada ha dichiarato che cesserà la lavorazione e il confezionamento del latte nel suo stabilimento di Sudbury a partire dal 30 settembre. “Questo è il risultato del calo dei volumi a lungo termine e dell’aumento dei costi nel mercato del latte fluido in Ontario, che hanno portato a una diminuzione della redditività e della sostenibilità economica delle operazioni di Lactalis Canada a Sudbury”, ha affermato Taylor.

L’azienda francese ha precisato che manterrà la maggior parte della sua forza lavoro durante il periodo di transizione e per il suo nuovo impianto di produzione di alternative vegetali, con “previste ulteriori opportunità di lavoro con crescita futura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.