enti & istituzioni

Il Consorzio Asiago Dop a Vinitaly con lunghe stagionature e caglio vegetale

Il Consorzio Asiago rafforza il suo percorso di promozione puntando sulla valorizzazione delle nicchie emergenti e delle lunghe stagionature, espressione dell’alta qualità della Dop veneto-trentina, insieme al mondo del vino con eventi, nuovi progetti di promozione in Europa e la presenza al Vinitaly, che si apre oggi a Verona per concludersi mercoledì 13 aprile.

La stagione di valorizzazione delle nuove nicchie e delle più lunghe stagionature comincia dagli abbinamenti. Asiago Dop Fresco Riserva, stagionato per oltre 40 giorni, Asiago Dop a caglio vegetale, ritorno alla tradizione dedicato ai consumatori vegetariani, e Asiago Dop Stagionato prodotto 100% naturale, senza lisozima in ognuna delle sue diverse età, dal Mezzano al Vecchio allo Stravecchio, sono le eccellenze che, nell’esperienza del pairing, trovano il perfetto abbinamento con vini super-premium e da collezione. Un percorso sensoriale sperimentato con successo nel corso dell’esclusiva masterclass realizzata a Formaggio in Villa, la manifestazione dedicata alle produzioni casearie italiane che si è svolta a Cittadella (Padova), dove stagionature scelte di Asiago Dop hanno incontrato i vini Annamaria Clementi 2009 (Cà del Bosco), Cervaro della Sala 2017 (Antinori), Sassicaia 2019 (Tenuta San Guido) e Ornellaia 2008 (Tenuta dell’Ornellaia).

Da Vinitaly al Prowein: il Consorzio Asiago torna a far incontrare il formaggio e il mondo del vino

Dopo due anni di stop forzato, il Consorzio Asiago torna a far incontrare Asiago Dop e il mondo del vino anche in Europa, con la ripartenza del progetto “European Lifestyle: Taste Wonderfood” realizzato con il Consorzio per la tutela dei vini della Valpolicella. Il programma triennale, del valore di 3,7 milioni di euro, prevede attività di promozione e informazione in Italia, Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca e prenderà il via con la partecipazione alla prossima edizione del Prowein 2022, dal 15 a 17 maggio a Dusseldorf, in Germania. Il progetto di promozione delle nicchie emergenti e delle lunghe stagionature prosegue con la presenza qualificata al Vinitaly, dal 10 al 13 aprile a Verona. Al Prosecco Doc Pavilion, area H, in particolare, domenica 10 aprile, alle ore 15, Asiago Dop a caglio vegetale, tipologia recentemente inserita nel disciplinare e realizzata con caglio di carciofo o cardo selvatico, come da antica tradizione, sarà protagonista dello show cooking ‘Formaggi e verdure’ condotto dallo chef Graziano Prest, una stella Michelin, del Ristorante Tivoli di Cortina d’Ampezzo (Belluno). Abbinamenti e degustazioni con selezionate stagionature di Asiago Dop sono in programma anche al padiglione 8 Stand L5 del Consorzio Tutela Vini Doc Colli Berici. Per gli appassionati gourmet, al Self Service d’autore (padiglione 11/12 – Galleria dei signori), lo chef Alberto Basso del Ristorante TreQuarti di Val Liona (Vicenza), dell’associazione Jre, partner del Consorzio Asiago, proporrà, domenica 10 aprile, una raffinata panna cotta all’Asiago Dop nel suo menù scoperta dedicato alla manifestazione veronese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *