enti & istituzioni

Gorgonzola Dop guadagna una posizione: è la quinta Ig italiana per fatturato

Il Gorgonzola Dop guadagna una posizione nella classifica delle prime 15 Ig italiane per fatturato, nel XIX Rapporto Ismea-Qualivita, presentato nei giorni scorsi. Un risultato possibile grazie all’aumento del 6,9% del valore economico registrato nel 2020 rispetto al 2019, che ha consentito alla Dop di conquistare il quinto posto in questa classifica, appannaggio dell’Aceto Balsamico di Modena fino al 2019, alle spalle di Grana Padano, Parmigiano Reggiano, prosciutto di Parma e Mozzarella di Bufala Campana. I quattro posti su cinque detenuti dai formaggi italiani confermano il ruolo di primo piano all’interno della Dop economy.

Con oltre 5 milioni 250mila forme prodotte e un volume d’affari al consumo di circa 800 milioni di euro, il Gorgonzola si conferma, inoltre, terzo formaggio di latte vaccino tra le Dop casearie italiane, che conta complessivamente 56 denominazioni.

La produzione di Gorgonzola, che si divide tra Lombardia e Piemonte, traina il comparto delle due Regioni, rispettivamente terza e quarta per valore economico complessivo di Dop e Igp. In particolare in Piemonte, dove si concentra la produzione (circa 3 milioni 700mila forme prodotte nel 2021), il Gorgonzola guida la compagine degli 82 prodotti certificati piemontesi capaci di generare, con il solo food, un valore di 361 milioni di euro. In Lombardia, dove la produzione si attesta su poco meno di 1milione 530mila forme, il Gorgonzola si colloca al quarto posto tra i prodotti Dop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *