puglia
enti & istituzioni

Puglia: siglato il Protocollo di filiera per il lattiero caseario

Il Protocollo per la stabilità, la sostenibilità e la valorizzazione della filiera lattiero-casearia pugliese è stato prima approvato in Giunta regionale e poi siglato dalla Regione Puglia e dalle associazioni di categoria degli allevatori e trasformatori pugliesi (Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Copagri, Uci, Associazione regionale allevatori, Confcooperative, Uecoop, Cna, Confartigianato, Confindustria, Unci, Agci). Il protocollo, che si propone di
regolamentare i rapporti commerciali del settore lattiero caseario valorizzando l’intera filiera, ha avuto il via libera dopo il parere dell’Antitrust, arrivato a metà settembre, che segnalava alcune criticità e forniva suggerimenti raccolti nel testo definitivo.

Cosa prevede il Protocollo

L’articolo 1 del testo siglato in Regione recita: “il presente protocollo è finalizzato a garantire un rapporto equilibrato tra gli operatori della filiera un’ottica di sostegno integrato e plurifondo”. Il testo prosegue poi toccando il tema del rafforzamento della qualità, attraverso programmi di assistenza tecnica mirata agli allevatori, della valorizzazione delle produzioni casearie artigianali, del sostegno alle Dop e agli altri marchi di qualità della regione. Spazio anche al green, con l‘impegno a promuovere e valorizzare il benessere animale e l’ecosostenibilità e ai temi più direttamente legati al prezzo, con la promozione di accordi di filiera, la costituzione di Op in grado di aggregare l’offerta e l’adesione ad un contratto standard promossa attraverso la regolamentazione dell’accesso agli incentivi economici. Infine, la regione si impegna a non ammettere a misure di sostegno le aziende responsabili di pratiche sleali, secondo la normativa vigente, e a promuovere il confronto con la Gdo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.