FotoNotizia

Conad: fin troppa trasparenza?

Sicuramente, un esempio di trasparenza encomiabile e non così usuale. Ma che, in fondo, non convince del tutto: perché allarmare il proprio cliente per un prodotto che potrebbe semplicemente essere finito e, oltretutto, non è nemmeno di stagione? Ancora di più considerando la diffidenza media del cliente italiano, per indole sempre tentato dalla ricerca del ‘marcio in Danimarca’. O, in questo caso, nell’ortofrutta. Certamente, al di là delle strategie di gestione della comunicazione, resta il segno evidente delle difficoltà, annose e ben note, legate al settore ortofrutticolo.

In ogni caso, la risposta giusta è quella che risulta dai numeri di Conad: questa comunicazione sposterà i comportamenti d’acquisto, nel bene o nel male?

N.b: la foto è stata scattata a Milano, nel punto vendita di Viale Murillo, il 24 febbraio.

One thought on “Conad: fin troppa trasparenza?

  1. Anche altre catene di supermercati fanno altrettanto ma in maniera meno vistosa. In effetti è indice di controlli davvero effettuati; meglio che le segnalazioni che io faccio alla bisogna ad una di queste catene, anche se quasi sempre ricevo una compensazione (10 euro in buono d’acquisto).
    Da apprezzare, basta ragionarci sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *