enti & istituzioni

Tuttofood 2021 slitta a ottobre: pronta “combinata” con Hostmilano

Anche Tuttofood slitta. Il grande evento di FieraMilano cambia le proprie date. Anziché dal 17 al 20 maggio, infatti, andrà in scena a ottobre. La manifestazione dovrebbe essere celebrata in “combinata” con Hostmilano, la rassegna dedicata all’ospitalità prevista dal 22 a 26 ottobre nei padiglioni di Rho-Fiera.

Continua il domino delle fiere

Insomma, il domino delle fiere prosegue. La mappa e i calendari continuano a mutare in tutti i settori a seguito della situazione pandemica che ragionevolmente non troverà una soluzione prima dell’estate. Proprio a fronte di tale scenario, il mondo del food & beverage – Vinitaly è già stata posticipata a ridosso della fine di giugno – cerca di ridisegnare il proprio assetto. Maggio 2021 sarebbe stato un mese molto complicata a seguito della concomitanza di molteplici eventi. A cominciare da quelli italiani, visto e considerato che Fiere di Parma aveva messo in calendario l’edizione di Cibus. Un duello duro e rusticano quello inscenato con Milano, che avrebbe generato problemi per tutti. Soprattutto per gli espositori, altrettanto per i visitatori professionali, leggi alla voce buyer.

Dunque, Tuttofood che cambia le date spariglia il mazzo come si dice in gergo. Più precisamente, FieraMilano decide di non smorzare la portata dei propri “assi”. Così come accaduto con Il Salone del Mobile posticipato a settembre, la “combinata” dedicata al settore agroalimentare con Hostmilano costituisce una significativa novità. Che potrebbe fare da preludio addirittura per un nuovo “format” prospettico. 

Come reagiranno le aziende alla “combinata”?

Chiaramente, la decisione di far scalare Tuttofood a ottobre tiene conto anche di un altro dato. Nello stesso mese (ma dal 3 al 13) si terrà l’evento internazionale di maggior rilevanza ossia Anuga a Colonia. Una bella partita aperta, insomma. Che al contempo impone a Cibus una valutazione assai più articolata circa la volontà di confermare le proprie date.

La matassa è abbastanza intricata, ma potrebbe trovare una soluzione opportuna nelle prossime ore. Molto dipenderà da come reagiranno le aziende espositrici. La mossa di Tuttofood al momento, secondo le informazioni in nostro possesso, è stata accolta con grande apertura e favore da parte degli operatori. Inutile girarci intorno: pensare di poter allestire eventi e fiere entro i prossimi primi cinque mesi del 2021 appare un esercizio a dir poco complicato e di precario equilibrio. L’arrivo del vaccino contro il Covid-19 rasserenerà il clima generale. Smorzerà la durezza della pandemia. Ma, sicuramente, non metterà fin da subito tutti nelle condizioni di “ricominciare” e/o “ripartire” come prima. E soprattutto come se tutto fosse un brutto ricordo. La strada è ancora molto lunga.

Tutti i numeri di Tuttofood e Hostmilano

Tuttofood è la fiera agroalimentare con l’offerta merceologica più completa in Italia, che abbraccia tutte le filiere del food&beverage. Passando dai settori tradizionali quali carni e salumi, latte e latticini, multiprodotto, dolce, olio, bevande o pasta negli anni l’evento ha saputo diventare un punto di riferimento anche per il surgelato e l’ittico fino ad arrivare a nuovi settori come il salutistico, vini, digitale e, nella prossima edizione, anche fresco ortofrutticolo e IV e V gamma. Nel 2019, alla manifestazione hanno partecipato 3.079 brand, dei quali il 16% internazionali da 43 Paesi. I visitatori professionali nel 2019 sono stati 82.551, dei quali il 23% esteri da 143 Paesi.

HostMilano è il salone dell’ospitalità professionale più importante a livello mondiale, che a ogni edizione è in grado di accogliere circa 2.200 espositori provenienti da 55 Paesi e oltre 200mila visitatori, il 40% dei quali internazionali. Anche l’edizione 2021 vedrà ai nastri di partenza un menu di centinaia di eventi. Tra questi, non mancheranno appuntamenti diventati ormai consolidati e seminari di approfondimento sui temi più “caldi” dell’ospitalità professionale, tutti organizzati grazie alle numerose partnership siglate con le più importanti associazioni nazionali e internazionali, come: Apci Associazione Professionale Cuochi Italiani, Altoga, Anima Assofoodtec, Appafre, Fcsi Foodservice Consultants Society International, Fipgc Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria, Fipe.  

2 thoughts on “Tuttofood 2021 slitta a ottobre: pronta “combinata” con Hostmilano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *