numeri, trend, fatti

Burro e formaggio stabili, scendono le polveri. Ma sul mercato Ue non c’è latte

Le vacanze estive e le temperature torride in gran parte dell’Europa continuano a mantenere una situazione di grande incertezza sull’evoluzione del mercato dairy, secondo l’analisi settimanale di Assocaseari. Burro, formaggio e polveri si muovono in differenti direzioni: burro e formaggi stabili o su e polveri giù. Sul mercato europeo, latte crudo e scremato stabili, trattati rispettivamente a 0,58-0,59 euro/kg e 0,29 euro/kg partenza, poca domanda e offerta quasi inesistente. Sul mercato nazionale, buona domanda di latte crudo trattato a 0,65-0,66 euro/kg. La raccolta fluttua in base alle temperature e questa settimana è leggermente calante dopo l’afoso weekend, titoli bassi stabili.

Burro, in Italia c’è domanda

Sul mercato Ue, crema di latte tedesca ancora stabile a 3,50 euro/kg franco arrivo, domanda scarsa e offerta quasi nulla. Sul mercato italiano, panna nazionale di qualità trattata a bollettino, domanda buona. Bollettini ufficiali del burro in aumento a Kempten, dove il minimo sale di 0,10 euro, portandosi a 6,90 euro/kg e il massimo di 0,05 euro, oggi 6,95 euro/kg, media tedesca 6,925 euro/kg. Al contrario, la Francia scende di 0,08 euro e si porta a 7,57 euro/kg, e l’Olanda perde 0,03 euro, andando a 7,03 euro/kg. La media a tre di questa settimana è 7,175 euro/kg e quella a due 6,978 euro/kg. La quotazione del burro di centrifuga a Milano resta invariata a 6,90 euro/kg.

Polveri, scremato giù in Olanda e Germania

Un po’ di confusione nei bollettini del latte in polvere che seguono strade diverse nei tre Paesi presi in considerazione da Assocaseari: l’intero cala in Germania, resta invariato in Francia e aumenta in Olanda; lo scremato cala in Olanda e Germania ma aumenta in Francia. I bollettini del siero questa settimana diminuiscono in Francia e restano invariati in Germania e Olanda.

Formaggi, prezzi Ue stabili. Ma con tendenza in aumento

Le quotazioni nazionali dei formaggi sono rimaste invariate in tutte le Borse Merci italiane considerate. Prezzi nel mercato Europeo stabili, con tendenza all’aumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.