trasformazione & dintorni

TreValli Cooperlat: stop alla produzione nello stabilimento di Colli al Metauro. Si dimette il presidente Draghi

Altre conseguenze della vicenda sul latte adulterato che ha coinvolto un’azienda del Gruppo TreValli Cooperlat, dopo la denuncia di due ex dipendenti. Nel corso dell’ultimo Consiglio d’amministrazione di Fattorie Marchigiane, infatti, “è stata stabilita la sospensione delle attività dello stabilimento di Colli al Metauro (Pesaro Urbino), per consentire le attività di verifica ed eventuale bonifica degli impianti di produzione e dell’intera struttura, affinché ogni funzione possa essere ripristinata al più presto al massimo delle sue capacità e potenzialità, garantendo la totale salubrità degli ambienti di produzione e dei prodotti finiti”. A darne notizia con una nota è la stessa TreValli Cooperlat, società di Jesi (Ancona) che controlla Fattorie Marchigiane.

La decisione è arrivata a seguito dell’inchiesta condotta dalla Procura di Pesaro, scattata dopo l’esposto di due ex dipendenti, sfociata in perquisizioni e sequestri eseguiti dai carabinieri del Nas nello stabilimento di Colli al Metauro. Gravi i sospetti: uso di sostanze sofisticanti e adulteranti nel circuito produttivo di prodotti lattiero caseari per la grande distribuzione. Le indagini, ancora in fase iniziale, sono a carico di tre società e nove persone per accuse che vanno dalla frode in commercio alla vendita di sostanze contraffatte e adulterate. Contestazioni ancora tutte da provare e verificare. I Nas, durante le perquisizioni, hanno sequestrato circa 90 tonnellate di latte e 110 tonnellate di prodotti lattiero caseari, oltre a circa 2,5 tonnellate di sostanze sofisticanti (soda caustica).

TreValli ha fatto sapere che “i controlli dei prodotti immessi sul mercato non hanno evidenziato alcuna anomalia“. In ogni caso, Gianluigi Draghi, presidente di Fattorie Marchigiane, si è dimesso “al fine di consentire alla società stessa di poter operare in assoluta e piena libertà nell’ambito dell’inchiesta in corso”; e “nell’ambito della riorganizzazione della controllata Fattorie Marchigiane è stato nominato Giampaolo Lizzi, nuovo Direttore di produzione, che sarà responsabile degli stabilimenti di Colli Al Metauro e di Amandola con incarico specifico anche sulla sicurezza e sul controllo qualità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *