latticini
numeri, trend, fatti

Cina: l’import di formaggi cresce del 51%, a luglio. Ancora giù il burro

Le importazioni lattiero casearie della Cina hanno continuato ad aumentare, nel mese di luglio, anche se a un ritmo più lento rispetto ai mesi precedenti, secondo il report Trade Data Monitor. La Nuova Zelanda, la Bielorussia e la Ue hanno beneficiato di questa crescita, mentre l’Australia e soprattutto gli Stati Uniti hanno registrato perdite.

Entrando nel dettaglio dei prodotti, le importazioni dalla Cina di Smp, aumentate del 21% lug.’23/lug.’22, hanno registrato una maggiore domanda di merce neozelandese. Sia l’Australia che gli Stati Uniti hanno segnato drastiche perdite su base annua, mentre la Ue è leggermente aumentata. Il quadro è positivo anche per quanto riguarda i primi sette mesi dell’anno, con un incremento dei volumi provenienti dalla Nuova Zelanda (con volumi quasi ai livelli del 2021) e, in misura minore, dalla Ue.


L’import di Wmp è aumentato per il terzo mese consecutivo, +24% lug.’23/lug.’22, contribuendo al lento miglioramento dei volumi da inizio anno. Le importazioni nel mercato cinese di siero, dopo un primo semestre forte, sono diminuite per la prima volta dopo 12 mesi. I maggiori volumi provenienti dalla Ue e dalla Bielorussia non hanno compensato il significativo calo della merce statunitense. Tutti i principali fornitori hanno registrato dati positivi nei primi sette mesi dell’anno, con cifre ben al di sopra dei livelli degli anni precedenti, compreso il 2021 che aveva toccato picchi da record.

L’import di Formaggio è aumentato del 51% lug.’23/lug.’22, divenendo la crescita mensile più forte da gennaio 2021, a beneficio di tutti i fornitori. La Nuova Zelanda ha mostrato finora la migliore progressione, rappresentando il 63% di tutto il fabbisogno cinese di formaggi importato. Le importazioni di burro sono state scarse nel 2023 e anche a luglio si è registrato un ulteriore calo, -34% lug.’23/lug.’22. La Nuova Zelanda è stato il fornitore più colpito dall’indebolimento della domanda, mentre l’Ue si sta riprendendo.

One thought on “Cina: l’import di formaggi cresce del 51%, a luglio. Ancora giù il burro

Comments are closed.