latte
trasformazione & dintorni

Agricoltura: il latte è la commodity più prodotta nel mondo

Oltre a fornire cibo, sicurezza e salute alla popolazione, l’agricoltura è un fattore essenziale per la crescita economica, rappresentando il 4,3% del Pil mondiale. Ed è anche una componente integrante del commercio internazionale, poiché gran parte degli alimenti di base come zucchero, soia e riso vengono prodotti ed esportati in tutto il mondo. Ma la crescita dei settori agricoli ha incontrato molti ostacoli negli ultimi anni, aggravati dai cambiamenti climatici, dalla pandemia e oggi dalla guerra Ucraina-Russia.

Proprio per realizzare una mappa della produzione del cibo e dei paesi che ne commerciano di più, l’Università americana di Potomac ha studiato i dati più recenti sulla produzione in agricoltura. Da cui emerge come il latte vaccino sia la commodity agricola più prodotta al mondo. Oggi, ben 37 paesi hanno il latte di vacca come prodotto di punta dell’agricoltura. La Germania è uno dei maggiori produttori di latte, con oltre 33 milioni di tonnellate di latte ogni anno, per un controvalore di 12,9 miliardi di dollari Usa.
La Nuova Zelanda è un altro grande produttore, con 21,9 milioni di tonnellate di latte ogni anno e un valore di mercato di 7,8 miliardi di dollari.

agricoltura
La mappa delle produzioni agricole nel mondo (fonte: Università di Potomac)

Negli ultimi due decenni, la produzione di colture in tutto il mondo è aumentata di oltre il 53%, raggiungendo il record di 9,8 miliardi di tonnellate nel 2020. Mentre tantissimi prodotti agricoli vengono prodotti in tutto il mondo, nel 2019 solo quattro colture hanno rappresentato la metà della produzione mondiale: la canna da zucchero è in cima alla lista con 1,9 miliardi di tonnellate, pari al 21% della produzione totale; segue il mais, con 1,1 miliardi di tonnellate (12%), il riso e il grano con 0,8 miliardi di tonnellate (8%) ciascuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *