trasformazione & dintorni

Gusto, salute e neutralità di carbonio: cosa cercano i consumatori nei prodotti lattiero caseari

In tutto il mondo, i prodotti lattiero caseari sono e restano una parte fondamentale della dieta di molti consumatori, secondo lo studio condotto da Fmcg Gurus, società inglese specializzata in ricerche di mercato e approfondimenti sugli atteggiamenti e sui comportamenti dei consumatori nei mercati di alimentari, bevande e integratori. La popolarità di tali prodotti, secondo Fmcg, è dovuta anche al fatto che i consumatori ritengono che i latticini svolgano un ruolo fondamentale nell’alimentazione quotidiana, dalla colazione alla cena. La ricerca di Fmcg Gurus mostra che in tutte le categorie di prodotti, i consumatori hanno aumentato il consumo di prodotti lattiero caseari negli ultimi due anni, con gli yogurt che hanno registrato l’incremento più significativo. Accanto a questo, però, c’è stato un aumento significativo della percentuale di consumatori che si rivolgono a prodotti a base vegetale almeno una volta alla settimana, con il salto più grande nella categoria del latte d’avena. Ciò è in linea con la percentuale crescente di consumatori che affermano di seguire una dieta basata sull’evitamento o sulla moderazione dei prodotti animali.

Quando acquistano prodotti lattiero caseari, ci sono due caratteristiche chiave a cui è più probabile che i consumatori prestino attenzione. In primo luogo, il gusto, considerato l’attributo chiave per il 73% dei consumatori globali. In secondo luogo, i consumatori cercano indicazioni circa gli effetti benefici sulla salute offerti dai prodotti lattiero caseari poiché si dichiarano non disposti a scendere a compromessi tra gusto e nutrizione. I prodotti che sembrano offrire entrambi sono associati al massimo rapporto qualità-prezzo.

Prodotti lattiero caseari sì, ma solo se fanno bene a salute e ambiente

Proprio in virtù del fatto che i consumatori cercano indicazioni relative alla salute, sono diventati più attenti alla lista degli ingredienti e si interrogano sulla loro vulnerabilità alle malattie e su quali fattori di rischio potrebbero influire sulla capacità di mantenersi in forma e attivi il più possibile. Ciò può anche essere collegato a un aumento di interesse per le vitamine C, D e B negli ultimi anni, a causa della pandemia. La ricerca Fmcg Gurus mostra che “ricco di vitamine” è il claim funzionale più interessante per i prodotti lattiero casearia, secondo il 64% dei consumatori.

Anche la sostenibilità è un’area chiave: non solo i consumatori vogliono apportare modifiche alla loro vita quotidiana in questa direzione, ma quando acquistano cercano brand che corrispondano alla loro visione della vita. Circa il 73% dei consumatori globali ritiene importanti gli impegni di sostenibilità assunti dall’azienda al momento dell’acquisto di prodotti lattiero caseari, a conferma di quanto sia considerato importante che i marchi agiscano in modo etico e rispettoso dell’ambiente, facendo di più per proteggere il pianeta. In generale, tutti gli impegni di sostenibilità sono apprezzati ma per il 67% la priorità è la riduzione dell’impronta di carbonio. Anche se, al tempo stesso, la sola riduzione non è abbastanza: i brand, secondo la ricerca, dovrebbero dimostrare di essere carbon neutral o carbon negative. Secondo Fmcg Gurus, inoltre, l’80% dei consumatori globali preferisce i marchi di produzione locale realizzati con ingredienti di provenienza locale perché considerati più sani, più sicuri, più rispettosi dell’ambiente e più gustosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.