dazi usa
numeri, trend, fatti

Stati Uniti: export da record per il formaggio, a marzo (+13%). Bene anche l’import: +12%

Negli Stati Uniti, le esportazioni di formaggio hanno raggiunto un nuovo record nel mese di marzo 2022, superando le 40mila tonnellate (+13%), secondo l’analisi Assocaseari del report di Trade Data Monitor. Complessivamente, nel primo trimestre 2022 l’export a stelle e strisce ha segnato una crescita del +13% rispetto allo stesso periodo 2021, con un aumento verso tutte le prime cinque destinazioni: Messico +27%, Corea del Sud +4%, Giappone +17%, Australia +26% e Canada +2%.

Anche le esportazioni di burro dagli Stati Uniti sono state eccezionali a marzo, con il volume mensile più alto dal 2014, oltre 6mila tonnellate e +46% nel confronto con lo stesso mese 2021; nel primo trimestre sono aumentate notevolmente verso i principali mercati: Canada +139%, Bahrain +108% e Corea del Sud +243% genn-mar’22/genn-mar’21. L’export di Smp, invece, è calato dell’8% mar.’22/mar.’21, ma sono aumentate le spedizioni verso i primi due mercati, il Messico e le Filippine.

Per quanto riguarda l’importazione, negli Stati Uniti la caseina è aumentata del 26% nel trimestre genn-mar’22/genn-mar’21 nonostante il calo di marzo (-8%), che ha inciso soprattutto per la merce neozelandese. L’import di formaggio cresce del 12%, a marzo, e del 4% dall’inizio dell’anno, con la Ue che continua ad essere il principale fornitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *