enti & istituzioni

Salon du Fromage 2022: ecco tutto quello che è successo alla rassegna parigina

Bilancio più che positivo per il Salon du Fromage di Parigi, che ha chiuso i battenti il 2 marzo dopo quattro giorni ricchi di scambi e condivisione. La 17ma edizione della fiera parigina ha riaffermato l’entusiasmo dei professionisti francesi e stranieri di riunirsi attorno alla stessa passione: l’amore per i formaggi e i latticini di qualità. “Questi 4 giorni hanno confermato il forte dinamismo del settore, attraverso espositori appassionati, un numero crescente di nuovi prodotti, eventi e visitatori sempre più qualificati”, spiega Chantal de Lamotte, direttrice del Salon du Fromage. Tradotto in numeri, da domenica 27 febbraio a mercoledì 02 marzo in fiera si sono registrati 250 espositori, di cui il 38% stranieri, provenienti da 13 paesi, e 7.700 visitatori, di cui il 18% esteri, da 49 paesi. In crescita, nei padiglioni della fiera, gli operatori della ristorazione.

Cosa ricordare di questa 17ma edizione del Salon du Fromage?

Per gli espositori, la fiera è stato il momento chiave per trovare clienti fedeli, grossisti, distributori, ma anche un’opportunità per creare una nuova rete e opportunità di business. Il focus dell’edizione 2022 è stato l’Italia: con 400 formaggi di cui 50 Dop e 2 Igp, la reputazione del formaggio italiano non è seconda a nessuno. La Francia è una delle principali destinazioni per l’export di formaggi italiani. In fiera, 30 produttori italiani hanno presentato i loro prodotti di punta come il Parmigiano Reggiano, il Gorgonzola, ma anche prodotti meno conosciuti come il Taleggio, la Cheesella o il San Pietro.

Il valore della sostenibilità

Anche a Parigi è stato evidente l’impegno crescente verso un approccio più responsabile e una produzione sostenibile. Nei corridoi della fiera, molti espositori si sono confrontati proprio sulle strategie delle loro aziende in questo senso.

Il trend 2022: i latticini

Il latte di mucca, pecora, capra, lo yogurt bianco, al cioccolato o alla frutta, i burri tradizionali o aromatizzati: i latticini sono diventati quest’anno un must, al Salon du Fromage. Per i buongustai, molti espositori hanno proposto nuove prelibatezze, come i budini di riso e latte, le creme da dessert dai gusti insoliti, le bevande allo yogurt e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.