arborea
trasformazione & dintorni

Emergenza costi: Arborea lancia un sos alle istituzioni

Latte Arborea e Cooperativa produttori Arborea lanciano un grido d’aiuto congiunto alle istituzioni e, in particolare, alla giunta regionale sarda. A preoccupare allevatori e trasformatori sardi al punto di chiedere l’intervento delle istituzioni è l’emergenza costi, con gli imponenti aumenti di tutti i costi di produzione, dall’energia alla logistica e la diminuzione della produzione di latte causata dalla Blue Tongue, che rendono necessarie e urgenti azioni di sostegno al settore isolano. Spiega una nota di allevatori e trasformatori: “Auspichiamo un intervento istituzionale in grado di garantire il giusto prezzo del mercato e di salvaguardare tutto il comparto produttivo del latte sardo, composto da 250 aziende agricole che oggi rischiano il collasso perdendo un giro d’affari di circa 300 milioni di euro, più un indotto importante a cui afferiscono circa 3mila famiglie. È essenziale dare il giusto valore ad un alimento così prezioso per la salute, sia per rafforzare la sostenibilità di questa produzione, sia per garantire un latte di ottima qualità al consumatore. La filiera produttiva investe da sempre le proprie risorse nella professionalità, nel valore e nell’innovazione e ha prodotto, con azioni impegnative e sacrifici, latte di alta qualità, in un’ottica di sostenibilità, rispettosa del benessere animale”.

Le cooperative, che si dicono pessimiste sul premio di tre centesimi del premio stalla (ancora non arrivato e comunque sottoscritto da poche insegne della Gdo), sottolineano come l’intervento sia comunque ben al di sotto delle necessità: “non è sufficiente a coprire i costi sostenuti dal comparto, più alti rispetto alle altre Regioni italiane a causa dell’insularità, con costi di trasporto in entrata e in uscita elevati, che si aggiungono ai recenti rincari dell’energia e di tutte le materie prime”.

One thought on “Emergenza costi: Arborea lancia un sos alle istituzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.